Chi si rivolge allo psicologo-psicoterapeuta

Chi si rivolge allo psicologo

Si può rivolgere allo Psicologo il singolo o il gruppo che avverta la necessità, in un determinato frangente della vita, di una consulenza specialistica in merito alla propria sfera emotiva e relazionale: dalla persona in difficoltà alla famiglia che si trovi ad affrontare una separazione o gli insuccessi scolastici di un figlio, i genitori che desiderino migliorare la relazioni con i figli o supportarli nelle delicate fasi della loro crescita.

Si possono inoltre rivolgere allo psicologo interlocutori professionali od istituzionali che necessitino di una consulenza all’interno del loro ambito operativo, è questo il caso degli operatori sociali che richiedono consulenze e collaborazioni, delle aziende che avvertano la necessità di migliorare il contesto relazionale ed organizzativo, dei Tribunali o degli studi legali che richiedano una consulenza tecnica o una perizia d’ufficio o di parte, od infine dell’artista o dell’atleta che intendano migliorare la propria performance. Questi sono solo alcuni degli innumerevoli casi in cui la competenza dello Psicologo può risultare utile.

Chi si rivolge allo psicoterapeuta

Ricorrono allo Psicoterapeuta persone con difficoltà relazionali, esistenziali, lavorative, sessuali, psicosomatiche, affettive o familiari. Nella maggioranza dei casi ricorrono alla psicoterapia persone con disturbi e patologie di varia gravità o persone che intendono semplicemente ampliare le proprie potenzialità, desiderose di un aiuto per migliorare ulteriormente il proprio modo di stare con gli altri, di lavorare o di vivere in famiglia, pur non presentando disturbi o patologie evidenti.

Nel trattamento di patologie gravi e croniche lo Psicoterapeuta collabora spesso con altri Professionisti nelle équipes interdisciplinari. La relazione terapeutica riveste in genere una grande importanza per le persone che intraprendono tale percorso e può consentire di migliorare l’approccio del soggetto con se stesso, con il proprio ambiente e con la realtà sociale nella quale vive